Tutto E' - Svolta Universiadi: firmato il contratto per il Liguori

di Vincenzo Piergallino
Fonte: Nello Giannantonio (Tutto E'...Sport)
articolo letto 1037 volte
Foto

Mentre in Campania aleggiano continue ombre sulla riuscita e la tempistica dei lavori infrastrutturali in vista delle Universiadi 2019, Torre del Greco sarà una delle prime città nelle quali sarà aperto il cantiere.

Nei giorni scorsi è stato infatti perfezionato e firmato il contratto tra l’Aru (Agenzia Regionale per le Universiadi) e l’impresa aggiudicataria dell’assegnazione dei lavori allo stadio “Liguori”, finanziati con i fondi della manifestazione giovanile in programma in Campania il prossimo anno. Il tutto, ovviamente, è passato anche per gli uffici del Comune di Torre del Greco, che presumibilmente la settimana prossima consegnerà le chiavi dell’impianto all’impresa assegnataria (provenienza Quarto) per dare il via ai lavori, consistenti nel rifacimento della palazzina degli spogliatoi lato Vesuvio e nell’adeguamento di quelli lato mare.

I tempi stimati per l’effettivo completamento dell’opera sono di cinque mesi stando a quanto trapela in ambito comunale, anche se la delibera del commissario straordinario per le Universiadi, firmata lo scorso aprile, parla di ben otto mesi. Ovvio che, almeno nella prima parte del prossimo campionato, la Turris convivrà ancora con l’interdizione dell’area degli spogliatoi principali.

Da chiarire che, in chiave Universiadi, lo stadio torrese è stato selezionato solo per ospitare allenamenti e non anche partite ufficiali e, per di più, di rugby e non di calcio (per il quale è stato bocciato il sintetico del “Liguori” dopo sopralluogo della commissione incaricata). Ad ogni modo, un treno su cui è riuscita a salire in extremis anche Torre del Greco assicurandosi fondi non di poco conto (700mila euro iva inclusa) per eseguire un’opera come quella degli spogliatoi che, in questo momento, il Comune avrebbe fatto molta fatica a finanziare.

Solo dopo il completamento dei lavori, l’ente locale aprirà poi il nuovo bando per l’affidamento pluriennale della gestione dell’impianto alle associazioni sportive private, con la Turris che certamente parteciperà alla gara.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy