Questione Liguori – Colantonio: “Imboccata la strada giusta, ma i tempi restano stringenti. Che sia C o D, questa Turris non la smantello!”

di Vincenzo Piergallino
Vedi letture
Foto

L’approvazione dello Schema del Bilancio di previsione 2019/21, avvenuta lunedì sera a Palazzo Baronale, costituisce un passo importante nel percorso che dovrebbe garantire l’ammodernamento del Liguori attraverso fondi comunali e soprattutto regionali. Una notizia accolta positivamente in casa Turris, anche se il presidente Antonio Colantonio preferisce mantenere ancora il profilo basso: “E’ stata sicuramente imboccata la strada giusta ma, come ho già detto in passato, comincerò ad essere più tranquillo solo quando vedrò le ruspe al Liguori. Per il momento preferisco non sbilanciarmi, anche perché i tempi per completare i lavori richiesti dalla Lega Pro restano comunque strettissimi e nel giro di tre mesi dovremmo completare il tutto. Purtroppo la macchina comunale richiede certi passaggi e certi tempi, anche se le istituzioni assicurano che le scadenze verranno rispettate. Spero effettivamente che sia così, anche perché sarebbe un peccato mortale non poter salire sul treno dei ripescaggi. Diciamo che se fossimo partiti a settembre, quando avevo già evidenziato l’esigenza di adeguare il Liguori, oggi avremmo sicuramente molte più chance”.

Il patron corallino aggiunge: “Tuttavia mi preme sottolineare la buona volontà del Comune, che negli ultimi tempi ha dato comunque risposte importanti. Sta finalmente prendendo forma un progetto per dotare Torre del Greco di uno stadio all’altezza di certe ambizioni, fattore che nella peggiore delle ipotesi mi darebbe comunque la spinta a riprovarci anche l’anno prossimo, nel caso in cui i lavori non fossero ultimati in tempo utile per il ripescaggio. Lo stadio a norma costituisce infatti la prima condizione necessaria per poter intraprendere qualsiasi programma tecnico”.

Sul finale di stagione: ”Nelle prossime partite dobbiamo sfruttare il calendario per blindare definitivamente il secondo posto, in modo da prepararci nel migliore dei modi ai playoff, che ovviamente non possiamo assolutamente fallire. Ad ogni modo ho grande fiducia in questa squadra, tanto che è mia intenzione confermare lo zoccolo duro della rosa anche nella prossima stagione, che si tratti di serie D o C…”.


Altre notizie
Domenica 19 Maggio