SEZIONI NOTIZIE

E' una Turris dai grandi numeri: dall'avvento di Fabiano tenuto lo stesso passo del Bari...

di Vincenzo Piergallino
Vedi letture
Foto

La svolta c’è stata: forte, dirompente, convincente. La Turris dopo il cambio di conduzione tecnica è praticamente un’altra squadra. Lo dicono i numeri, inconfutabili e quasi mai banali. Non poteva essere la vera Turris quella delle prime gare, quella che prendeva 4 scoppole da un Roccella volenteroso ma non irresistibile, o quella che cadeva a San Cataldo senza cenni di reazione. Poteva passare la tesi di una Turris leggermente sopravvalutata, ma in ogni caso non poteva essere quella la reale dimensione di una rosa costata comunque non poco e costituita da giocatori con curriculum importanti per la categoria, che non potevano aver dimenticato di come si gioca calcio tutto d’un tratto…

Evidentemente c’era qualcosa che non funzionava con lo staff tecnico e l’avvento di Franco Fabiano sulla panchina corallina ha dato manforte a chi aveva questo tipo di sensazioni. In gergo si dice “Bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare” ed in effetti al tecnico torrese deve essere riconosciuto il merito di aver dato quella scossa che ambiente e società auspicavano, ma del quale nessuno poteva esserne certo a priori. Quel che più sorprende è il cambio repentino evidenziato dalla Turris in soli pochi giorni, trovando una quadratura che non era riuscita ad ottenere con oltre due mesi di lavoro estivo. Dai vari cambi di formazione delle prime giornate, sotto la gestione Fabiano invece la Turris ha assunto una spina dorsale che è rimasta pressoché identica nelle gare successive, partendo dalla coppia centrale difensiva, passando agli under e al tridente offensivo.

Nelle ultime 5 partite infatti i corallini sono stati tra i pochi, in compagnia di Nocerina e Portici, a tenere lo stesso passo della corazzata Bari, con 3 vittorie al Liguori e 2 pareggi esterni per un totale di 11 punti. Un rendimento che acquista ancor più valore, se si pensa che in questo trittico la Turris ha affrontato Bari, Messina e Marsala, sfiorando anche la vittoria contro questi ultimi.

Un cambio di passo che sostanzialmente può essere sintetizzato in 4 punti:

- il primo, l’aver trovato appunto una quadratura, un’identità, una coerenza di formazione, giusta o sbagliata che sia;

- il secondo, l’aver risolto le criticità under, in particolare quella del classe ’00, pescando dal cilindro la felice intuizione del giovanissimo Fabiano, tra l’altro prodotto della “cantera” corallina;

- il terzo, l’aver trovato una invidiabile solidità difensiva, probabilmente frutto anche di un maggiore pragmatismo, certificata dalla sola rete subita nelle ultime 5 partite, che rendono la Turris la miglior difesa del girone I dall’avvento di mister Fabiano;

- il quarto consiste nel cambio di mentalità, con l’acquisizione di una maggiore personalità e convinzione nei propri mezzi, come dimostrano soprattutto le prestazioni positive in campi ostici come Bari e Marsala.

Numeri che di fatto ora mettono la Turris di nuovo sotto i riflettori. Migliorando i risultati, sono di nuovo aumentate le aspettative che erano state prontamente rimosse dopo il deludente inizio di stagione. Ma ora i corallini sembrano avere le spalle larghe anche per poter reggere una maggiore pressione, comunque legittima, da parte della piazza.

Lo step successivo è infatti dimostrare che non si è trattata di una semplice sfuriata dettata dall'orgoglio, ma che la reale forza della Turris è proprio questa. Probabilmente il Bari straccerà il campionato, ma i corallini hanno le potenzialità ed il dovere di creare i “presupposti tecnici” per valutare un domani la possibilità di un ripescaggio, sperando che, parallelamente, dalle istituzioni vengano garantiti i “presupposti strutturali” per poter realizzare le ambizioni del presidente Colantonio. Altrimenti sarà tutto inutile…


Altre notizie
Martedì 16 Luglio 2019
11:27 Primo piano La Turris omaggia gli ultras "Siete voi il 12esimo uomo in campo!" 09:15 News EQUIPE CAMPANIA Sono 50 gli svincolati...
Lunedì 15 Luglio 2019
20:38 News EX CORALLINI - Borriello al Sora, Ferrara alla Puteolana 18:53 Primo piano FLASH NEWS - Iniziato il ritiro della Turris. Cori ed entusiasmo per i corallini 15:50 News TIM CUP 2019/20 | Le squadre ammesse al primo turno. Anche la Turris al tavolo delle big! 14:48 Primo piano ESCLUSIVA TT - Ghirelli: "Tenuto conto dell'istanza della Turris. Ecco perché non abbiamo riaperto i termini per i ripescaggi..." 11:09 News MERCATO LIVE - Bomber argentini: Abayan al Savoia, Dorato all'Altamura. Gambuzza da Liquidato. Grumentum scatenato 06:56 Primo piano La Turris mette la freccia: Alma o Sowe per completare le fasce. E non si molla Ouattara…
Domenica 14 Luglio 2019
20:13 News Ripescaggio negato: Bisceglie e Cerignola presenteranno ricorso al CONI 17:36 News Turris, nasce un nuovo gruppo ultras: Quartiere 12 16:39 Primo piano Istanza ripescaggio inascoltata, Colantonio non si rassegna: "Pronto a ricorrere al TAR. Vada come vada, questo sarà il mio ultimo anno in D..." 12:05 Editoriale Antonascio - Mancato ripescaggio: le ragioni dell'amarezza...
Sabato 13 Luglio 2019
12:50 Primo piano Turris, ufficiale Forte! Le prime parole "Qui per portare la Turris tra i Pro"
Venerdì 12 Luglio 2019
22:54 Primo piano Turris, pronto un colpaccio in mediana: in arrivo Forte! 19:02 News SERIE D Su 164 aventi diritto, in 162 presentano iscrizione. Out Cuneo e Rezzato 16:32 Primo piano La Lega Pro si ferma a 59, Ghirelli: "Il Consiglio Federale ha deciso di non riaprire i termini per il ripescaggio" 14:05 Primo piano Ultime dal Consiglio Federale: fuori Bisceglie e Cerignola, ma è improbabile una riapertura dei termini ripescaggio... 13:30 News Retesei - Ex corallini: Giugliano e Vitaglione pronti a ripartire dal Cervinara 11:54 News MERCATO LIVE - Tris di colpi per l'Andria, Marsili al Bitonto, Olcese al Casarano 11:33 Juniores&Calcio Minore CANTERA CORALLINA - Ecco staff e organigramma