Bari e Avellino non scoraggiano la Turris: Colantonio disposto ad un altro sforzo sul mercato…

di Vincenzo Piergallino
articolo letto 1364 volte
Foto

Mentre la serie D è preda degli interessi e delle incertezze che oggi animano le categorie superiori, la Turris pensa esclusivamente a sé stessa e continua a lavorare sodo in quel di Fiuggi. Nemmeno lo scenario di ritrovarsi come rivale una tra Bari e Avellino ha scoraggiato le ambizioni del team corallino, nonostante fino a poche settimane fa tutto l’ambiente pregustava l’idea di un girone potenzialmente più morbido, per cullare maggiormente i propri sogni di gloria. Tuttavia, pur considerando la sempre più probabile presenza di due compagini obiettivamente “scomode” nei gironi meridionali dell’Interregionale, vuoi per blasone, vuoi per storia, ingenti risorse e peso politico, la Turris non vuole rinunciare a priori ai propri sogni.

Anche perché sognare consiste appunto in una licenza, in una possibilità, in una piacevole aspirazione, libera da obblighi e pressioni. Libera da ossessioni che invece avranno inevitabilmente le squadre sopra menzionate, per scappare dall’inferno nel quale sono appena finite.

Ovviamente i sogni per essere tali vanno alimentati ed è per questo che, secondo gli ultimi rumors, il presidente Colantonio sarebbe disposto anche ad un ulteriore sforzo sul mercato per puntellare la rosa. In realtà uno sforzo, fuori dai parametri iniziali, era stato già compiuto con l’innesto di un top player come Cunzi, inizialmente non previsto. Ma la presenza di Bari ed Avellino sembra aver stimolato ancor più il patron biancorosso, che avrebbe messo a disposizione un ulteriore tesoretto in caso di ghiotto affare proveniente dal mercato.

Non a caso nei giorni scorsi lo stesso Colantonio aveva dichiarato: “Per la Turris il mercato è sempre aperto. Chi ha grandi obiettivi, non si deve mai precludere la possibilità di ampliare la rosa...”.

Per questo motivo non è da escludere alla fine l’arrivo di un’altra ciliegina, sempre che ci siano delle condizioni favorevoli sia dal punto di vista economico che tecnico. In quale ruolo? Molto dipenderà dalle occasioni che si presenteranno, ma alcuni indizi lasciano ipotizzare che il reparto ad essere ritoccato potrebbe essere la difesa, sia per una questione numerica (nell’ottica di avere due alternative per ruolo, ad oggi sarebbero in 3 per 4 posti al centro), sia perché negli ultimi allenamenti la società corallina sta testando un nuovo elemento proprio in quella zona del campo…

 

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy