L'ex Gaglione a Metropolis: "Colantonio forse si è affidato alle persone sbagliate, ma la Turris si salverá. Sul cambio tecnico ed i cori Sarnese..."

di Vincenzo Piergallino
Fonte: sportcampania.it
articolo letto 1583 volte
Foto

Il campionato della Turris si è concluso, ma resta in ballo la questione salvezza in serie D che passerà per i play out contro l’Aversa Normanna. A commentare l’annata della compagine corallina è l’ex presidente Rosario Gaglione, che in un’intervista rilasciata ai colleghi di “Metropolis” ha espresso anche il suo pensiero sulla questione allenatore.

Ecco quanto sintetizzato da SportCampania:

Va fatto un plauso a quanto fatto fino ad ora dal presidente Colantonio, forse la sua unica pecca è stata quella di affidarsi a persone sbagliate. Il calcio giovanile è un conto, ma quando affronti il calcio dei “grandi” è una cosa totalmente diversa. Non mi aspettavo questa situazione a fine campionato, la Turris ha sbagliato gare contro Molfetta e Gragnano, sprecando i jolly per la salvezza diretta in serie D. Anche i 4 punti di penalizzazione hanno pesato, sono stati una vera mazzata”.

Sulla questione allenatore: “Carannante ha conquistato 40 punti sul campo ed era in linea con i progetti della società, non lo avrei esonerato perchè manca solo una partita ed era giusto che finisse lui. Penso che alla fine la squadra si salverà, il fattore “Liguori” sarà determinante, immagino che sarà una bolgia. La Turris ha comunque a disposizione due risultati su tre” .

Infine una stoccata alla Sarnese: “Ho visto i granata festeggiare la salvezza con cori contro la Turris, una cosa vergognosa, mi dispiace per il comportamento della società, giusto che lo facciano i tifosi, ma da loro è ingiustificabile dovrebbero scusarsi”.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy