SEZIONI NOTIZIE

Marsala, Manfrè a GS.it: “Grande emozione segnare davanti a tutta quella gente. Tra mille difficoltà viviamo un sogno”

di tuttoturris .com
Fonte: Goalsicilia
Vedi letture
Foto

Con un suo gol in rovesciata ha riequilibrato la semifinale play off con il Portici ed è arrivata la qualificazione al turno successivo. Ci riferiamo a Vincenzo Manfrè, bomber del Marsala, che domenica sfiderà in finale la Turris. Queste le sue parole a Goalsicilia.it.

Vincenzo, con il Portici è stata più tosta di quanto vi aspettavate?

“Sapevamo che sarebbe stata tosta. Loro hanno una buona squadra con giovani davvero bravi. In campionato, nell’ultimo scontro a casa loro, ci hanno battuto e quindi avevamo anche grandissima voglia di rivalsa”.

Partita subito in salita visto il loro vantaggio prima del quarto d’ora...

“Parliamoci chiaro, nel primo tempo non c’eravamo, partita in salita e immaginavo che loro avrebbero messo il cosiddetto pullman davanti la porta. Sono rimasti in 10 e questo oggettivamente ci ha dato una spinta, nella ripresa abbiamo cominciato a giocare come sappiamo e c’era la percezione che da un momento all’altro avremmo segnato”.

Gol che hai fatto tu, forse non hai segnato mai così...

“No, ti devo correggere (ride, ndr). Ne ho già segnati tre/quattro di gol in rovesciata, è nelle mie corde. Raccontare gol? Corner per noi, un loro difensore respinge, Candiano sul limite calcia sporco, ho provato a controllarla ma il tiro era forte e si è alzata, così ho pensato che quella era l’unica cosa da fare. È stato un bel gol dai (ride, ndr)”.

Oltre al bel gol, immagino l’emozione al boato del pubblico...

“Pelle d’oca. Non avevo mai visto il ‘Lombardo Angotta’ così pieno, un’emozione pazzesca”.

Poi rigore sbagliato, è tornata un po’ di paura?

“Un pizzico sì, anche se sapevamo che anche il pari ci favoriva. Balistreri ancora una volta ha dimostrato di essere un grande, non si è demoralizzato dopo l’errore dal dischetto e l’ha messa dentro subito dopo per il 2-1”.

Ora una partita tostissima contro la Turris...

“Probabilmente è la partita più bella che poteva capitarci, entrambe meritiamo la finale visto che siamo seconda e terza. I campani sono la squadra più forte del girone, Bari a parte, in attacco sono devastanti”.

Se non c’era il Bari probabilmente loro avrebbero ottenuto la promozione...

“Anche noi ce la saremmo giocata fino alla fine, se avessimo avuto più tranquillità dal punto di vista societario. Anzi ne approfitto per dire un grazie pubblicamente a Domenico Cottone e Mimmo Li Causi che di fatto hanno tenuto in piedi tutto”.

Che voto dai alla vostra stagione?

“Ti dico dieci, anzi cento! Se dobbiamo considerare tutti i problemi che abbiamo avuto, abbiamo fatto un campionato eccezionale. Situazioni che di solito portano le squadre a lottare in bassa classifica o addirittura alla retrocessione, noi abbiamo dimostrato di essere un gran gruppo arrivando terzi. Ma la cosa davvero bella è un’altra...”.

Dimmi tutto...

“Ho visto un entusiasmo in città bellissimo. Mi dicono che non si vedeva questo interesse attorno alla squadra da 20 anni, è spettacolare, lo senti. Domenica allo stadio c’erano 4.000 persone che ci hanno sostenuto per tutta la gara, neanche in Serie C si vedono spesso queste cose”.

Tu sei arrivato a quota 10 gol...

“Sono partito malissimo, giocavo gli ultimi due minuti ogni partita e a dicembre stavo pensando seriamente di andar via. Ho voluto investire su me stesso, sono rimasto e oggettivamente il girone di ritorno è stato ottimo”.

Stai giocando tra l’altro in un ruolo diciamo nuovo...

“Non del tutto. Ovviamente sono una prima punta, ma da ragazzino facevo spesso l’esterno quindi mi sono adattato bene. Poi come ti accennavo Pietro (Balistreri, ndr) è veramente forte, quindi parto leggermente più largo ma poi riempiamo insieme l’area. Ovviamente senza volermi paragonare, ma per intenderci, un po’ come Mandzukic alla Juventus”.  


Altre notizie
Martedì 16 Luglio 2019
11:27 Primo piano La Turris omaggia gli ultras "Siete voi il 12esimo uomo in campo!" 09:15 News EQUIPE CAMPANIA Sono 50 gli svincolati...
Lunedì 15 Luglio 2019
20:38 News EX CORALLINI - Borriello al Sora, Ferrara alla Puteolana 18:53 Primo piano FLASH NEWS - Iniziato il ritiro della Turris. Cori ed entusiasmo per i corallini 15:50 News TIM CUP 2019/20 | Le squadre ammesse al primo turno. Anche la Turris al tavolo delle big! 14:48 Primo piano ESCLUSIVA TT - Ghirelli: "Tenuto conto dell'istanza della Turris. Ecco perché non abbiamo riaperto i termini per i ripescaggi..." 11:09 News MERCATO LIVE - Bomber argentini: Abayan al Savoia, Dorato all'Altamura. Gambuzza da Liquidato. Grumentum scatenato 06:56 Primo piano La Turris mette la freccia: Alma o Sowe per completare le fasce. E non si molla Ouattara…
Domenica 14 Luglio 2019
20:13 News Ripescaggio negato: Bisceglie e Cerignola presenteranno ricorso al CONI 17:36 News Turris, nasce un nuovo gruppo ultras: Quartiere 12 16:39 Primo piano Istanza ripescaggio inascoltata, Colantonio non si rassegna: "Pronto a ricorrere al TAR. Vada come vada, questo sarà il mio ultimo anno in D..." 12:05 Editoriale Antonascio - Mancato ripescaggio: le ragioni dell'amarezza...
Sabato 13 Luglio 2019
12:50 Primo piano Turris, ufficiale Forte! Le prime parole "Qui per portare la Turris tra i Pro"
Venerdì 12 Luglio 2019
22:54 Primo piano Turris, pronto un colpaccio in mediana: in arrivo Forte! 19:02 News SERIE D Su 164 aventi diritto, in 162 presentano iscrizione. Out Cuneo e Rezzato 16:32 Primo piano La Lega Pro si ferma a 59, Ghirelli: "Il Consiglio Federale ha deciso di non riaprire i termini per il ripescaggio" 14:05 Primo piano Ultime dal Consiglio Federale: fuori Bisceglie e Cerignola, ma è improbabile una riapertura dei termini ripescaggio... 13:30 News Retesei - Ex corallini: Giugliano e Vitaglione pronti a ripartire dal Cervinara 11:54 News MERCATO LIVE - Tris di colpi per l'Andria, Marsili al Bitonto, Olcese al Casarano 11:33 Juniores&Calcio Minore CANTERA CORALLINA - Ecco staff e organigramma